Condizioni generali di contratto

Condizioni generali di contatto e informativa sulla privacy di inVENTer GmbH

  • Condizioni di vendita e di consegna dell’azienda inVENTer GmbH per contratti con imprenditori (valide dal 01.07.2015)

    1. Disposizioni generali

    1.1. 

    Le presenti condizioni generali di vendita e di consegna (in seguito „CGVC“) dell´azienda inVENTer GmbH (in seguito „Venditore“) sono valide esclusivamente nei confronti di imprenditori ai sensi di § 14 BGB , ovvero persone fisiche o giuridiche le quali agiscono esercitando la propria attività lavorativa commerciale o autonoma in vista dell´acquisto del prodotto (in seguito „Acquirente“).

    1.2 

    La messa in atto delle presenti CGVC riguarda esclusivamente tutti i contratti stipulati tra Venditore e Acquirente concernenti la consegna di componenti o insiemi di componenti di costruzione elettrici e tecnici. Differenti condizioni di acquisto o altre differenti condizioni da parte dell’Acquirente non sono valide, a meno che il Venditore non le abbia espressamente riconosciute in forma scritta. Il silenzio del Venditore riguardo tali differenti condizioni non è da considerare come riconoscimento o come approvazione delle stesse, nemmeno per contratti futuri.

     

    2. Offerta, stipula del contratto, volume di consegna

    2.1 

    Le offerte del Venditore sono senza impegno e non vincolanti.
    Se l’Acquirente impartisce un incarico di consegna sulla base di offerte non vincolanti, il contratto viene concluso– anche in corso di affari – solamente tramite la conferma d’ordine scritta, se desiderata dall’Acquirente. In tutti gli altri casi la conclusione del contratto avviene a consegna conclusa del prodotto. Nel momento in cui un incarico viene confermato, solo tale conferma è determinante per il contenuto del contratto, in particolare per il volume e per la data di consegna.

    2.2 

    Se un’ordinazione registrata presso il Venditore non viene confermata per iscritto oppure non viene effettuata entro 2 settimane dalla ricevuta, l’Acquirente ha diritto al ritiro dell’ordinazione, senza però poter far valere diritti al risarcimento danni presso il rivenditore.

     

    2.3

    Prezzi e dettagli sulla prestazione così come ulteriori descrizioni o garanzie della stessa sono vincolanti per il Venditore solamente se sono stati consegnati per iscritto o confermati da lui. Ciò non vale nel caso in cui un rappresentante espressamente delegato dal Venditore rilasci dichiarazioni verbali o garanzie dopo la conclusione del contratto.

    2.4

    La documentazione, le illustrazioni, le indicazioni sul peso, i modelli, etc. allegati all’offerta del Venditore sono solo approssimativamente determinanti. Tali documenti non costituiscono alcuna garanzia, né viene assunto alcun rischio di approvvigionamento, a meno che ciò sia stato dichiarato per iscritto come „garantito legalmente“ o „assunzione del rischio di approvvigionamento“.  Anche il riferimento a norme e regolamenti tecnici simili non costituisce una descrizione delle caratteristiche dei prodotti del Venditore, a meno che esso non sia stato espressamente definito con „caratteristiche del prodotto “.

    2.5

    Il Venditore ha unicamente l’obbligo di fornire prodotti dalla sua propria riserva merci (pegno merci). Analogamente, l’assunzione di un rischio o di una garanzia di approvvigionamento non rientra unicamente nel nostro obbligo di fornire un bene identificato solo per tipo.

    2.6

    Consegne parziali sono ammesse a patto che siano ragionevolmente esigibili dall’Acquirente.

    2.7

    Preventivi, illustrazioni e ulteriori documenti forniti dal Venditore rimangono in proprietà del Venditore e soggetti al suo diritto d’autore e non possono essere rese accessibili a terzi senza prima aver ottenuto l’esplicita approvazione del Venditore.

    3. Prezzi

    3.1

    I prezzi sono espressi in euro, salvo altre indicazioni, e sono da intendersi senza IVA. Quest’ultima verrà calcolata separatamente in base ai tassi attuali e in base alle normative tributarie attualmente in vigore.

    3.2

    I prezzi sono validi, salvo altri accordi confermati per iscritto, a partire dalla fabbrica o dal magazzino del Venditore (EXW Incoterms 2010), escluse la confezione e le spese di spedizione.

    4. Condizioni di pagamento

    4.1

    Per ciascun pagamento valgono le condizioni di pagamento prefissate. Se non diversamente specificato, tutti i pagamenti devono essere effettuati al più tardi entro 20 giorni dalla data di fattura senza alcuna detrazione a titolo gratuito all’ufficio cassa del Venditore. Le scadenze di pagamento si considerano rispettate se il Venditore può usufruire dell’importo entro la scadenza. La detrazione dello sconto necessita un accordo specifico per iscritto.

    4.2

    Assegni e cambiali (se è stato concordato un pagamento in cambiali) vengono accettati. Sconti, spese di riscossione e interessi devono essere immediatamente rimborsati al Venditore.

    4.3

    Il diritto di ritenzione, finché non si basi sul medesimo rapporto contrattuale, così come la compensazione con rivendicazioni contestate oppure legalmente non valide, sono esclusi. Il Venditore è autorizzato ad annullare l’esercizio del diritto attraverso cauzione e garanzia.

    4.4

    Se l'Acquirente interrompe i suoi pagamenti, se si trova in sovraindebitamento, se viene avviato un processo di insolvenza nei suoi confronti, o ancora se l'Acquirente si trova in mora del rimborso delle cambiali o degli assegni dovuti, il credito totale del Venditore diventa immediatamente esigibile.

    5. Riserva di proprietà

    5.1

    I prodotti rimangono proprietà del Venditore fino all’adempimento di tutti i diritti a lui dovuti da parte dell’Acquirente (merci riservate), anche se il singolo prodotto è stato pagato. Un pegno o un trasferimento di proprietà delle merci riservate a scopo di garanzia non sono ammessi.

    5.2

    In caso di rivendita o noleggio della merce riservata ammessi nell’ambito del regolare esercizio dell’attività, l’Acquirente cede al Venditore fin da subito in via cautelativa tutti i futuri crediti nei confronti dei propri clienti derivanti dalla rivendita o dal noleggio, fino al pagamento di tutti i crediti del venditore, senza che siano necessarie ulteriori dichiarazioni speciali.

    La cessione si estende anche a richieste di risarcimento che si verificano nell’ambito di conti correnti già esistenti oppure tramite la conclusione di rapporti simili del Venditore con i suoi clienti. Se le merci riservate vengono rivendute o noleggiate insieme ad altri articoli senza che sia stato concordato un prezzo unitario per le merci riservate, l’Acquirente cede al Venditore, con priorità rispetto ai restanti crediti, la parte del credito del prezzo cumulativo o dell’interesse cumulativo che corrisponde al valore delle merci riservate calcolato dal Venditore. Fino a revoca, l’Acquirente è autorizzato alla riscossione dei crediti ceduti risultanti dalla rivendita o dal noleggio; tuttavia egli non ha il diritto di riscuoterli in altri modi, ad es. tramite cessione. Su richiesta del Venditore, l’Acquirente deve comunicare al Venditore la cessione di un cliente, consegnargli la documentazione necessaria per far valere i propri diritti nei confronti nel cliente (ad es. calcoli) e fornirgli le informazioni necessarie. Tutti i costi della riscossione e di eventuali interventi sono a carico dell’Acquirente. Se l’Acquirente riceve una cambiale in base all’autorizzazione concessagli per la riscossione dei crediti ceduti provenienti dalla rivendita, la proprietà di tali documenti passa per precauzione con diritto legale al Venditore.

    La consegna della cambiale viene sostituita dall’accordo secondo il quale l’Acquirente prende la cambiale in custodia per il Venditore per poi consegnargliela immediatamente in forma di girata. Nel caso in cui il valore corrispettivo dei crediti ceduti al Venditore giunga sotto forma di assegni presso l’Acquirente oppure presso un istituto finanziario dell’Acquirente, quest’ultimo ha l’obbligo di comunicare immediatamente l’ingresso del valore e di versarlo. 

    La proprietà degli assegni passa con il diritto legale al Venditore non appena l’Acquirente li riceve. La consegna dei documenti viene sostituita dall’accordo secondo cui l’Acquirente prende tali documenti in custodia per il Venditore per poi consegnarglieli immediatamente in forma di girata. 

    5.3

    Nel caso in cui l’Acquirente modifichi le merci riservate, le trasformi o le combini con altri beni, tale modifica, trasformazione e combinazione si riterranno intraprese a beneficio del Venditore.

    Quest’ultimo diventa proprietario diretto dell’oggetto prodotto tramite la modifica, la trasformazione o la combinazione delle merci riservate. Se ciò non fosse possibile per motivi legali, Acquirente e Venditore sono concordi sul fatto che il Venditore diventerà proprietario del nuovo oggetto in ogni momento della modifica, trasformazione o combinazione. L’Acquirente dovrà custodire il nuovo oggetto per il Venditore con la cura di un prudente uomo d’affari.

    Il nuovo oggetto risultante dalla modifica, trasformazione o combinazione è da considerare merce riservata. In caso di modifica, trasformazione o combinazione con altri oggetti non appartenenti al Venditore, a quest’ultimo spetta la comproprietà del nuovo articolo in proporzione alla percentuale risultante dal rapporto tra il valore delle merci modificate, trasformate o combinate e il valore del nuovo oggetto.

    In caso di rivendita o noleggio del nuovo oggetto, l’Acquirente cede al Venditore in via cautelativa il suo diritto nei confronti del cliente derivante dalla rivendita o dal noleggio, insieme a tutti i diritti accessori, senza che in seguito siano necessarie ulteriori dichiarazioni speciali.

    Tuttavia, la cessione si applica solo per l’importo corrispondente al valore della merce riservata modificata, trasformata o combinata fatturato dal Venditore. La parte di crediti ceduti al Venditore ha precedenza sui restanti crediti.

    5.4

    Se il valore della garanzia supera complessivamente di più del 20 % le rivendicazioni del Venditore nei confronti dell’Acquirente in base al loro rapporto d’affari attualmente valido, il Venditore ha l’obbligo, su richiesta dell’Acquirente, di concedergli garanzie a lui spettanti di sua scelta.

    6. Consegna, tempo di consegna, ritardo di consegna

    6.1

    I tempi di consegna indicati non sono vincolanti se non diversamente concordato per iscritto. In caso di tempi o scadenze di consegna non vincolanti o approssimativi (ca., indicativamente, etc.), il Venditore si impegna a fare il possibile per rispettare tali scadenze e termini.

    Scadenze di consegna concordate per iscritto hanno inizio con la ricevuta della conferma dell’ordine presso l’Acquirente, tuttavia non prima che tutti i dettagli dell’ordine siano stati chiariti e tutte le altre condizioni a cui l’Acquirente deve ottemperare siano state rispettate; lo stesso vale per le date di consegna. Sono ammesse consegne prima della scadenza del tempo di consegna.

    6.2

    La scadenza di consegna si considera rispettata quando il prodotto lascia la fabbrica o il magazzino entro la scadenza. Nel caso in cui la spedizione o il ritiro della merce vengano posticipati per motivi non imputabili al Venditore, la scadenza è da intendersi rispettata se il preavviso di disponibilità della spedizione è stato consegnato entro la scadenza concordata.

    6.3

    Nel caso in cui, per motivi non imputabili al Venditore, quest’ultimo non riceva i beni o i servizi dei suoi subappaltatori che il Venditore necessita per fornire i beni o servizi contrattuali dovuti dal Venditore, pur avendo ottenuto una copertura regolare e sufficiente sotto il profilo quantitativo e qualitativo nel suo accordo con l’Acquirente per la fornitura di beni o servizi, o qualora non riceva tali beni o servizi in forma corretta o puntuale, o qualora si verifichino eventi di forza maggiore di durata non trascurabile (ovvero con durata superiore a 14 giorni di calendario), il Venditore ne informerà tempestivamente l´Acquirente per iscritto o in forma di testo.

    In tal caso il Venditore ha il diritto di posticipare la consegna in base al periodo di impedimento o di retrocedere in parte o completamente dal contratto a causa della parte non ancora rispettata del contratto, finché egli abbia adempiuto il suo obbligo di informazione di cui sopra e non abbia assunto il rischio di approvvigionamento.

    Con cause di forza maggiore si intendono scioperi, serrate, interventi delle autorità pubbliche, carenze di energia e di materie prime, difficoltà di trasporto al di fuori della responsabilità del Venditore – ad es. a causa di danni dovuti a fuoco, acqua o avaria al motore, e tutti gli altri impedimenti che oggettivamente non possono essere stati causati dal Venditore.

    6.4

    Nel caso in cui una data di spedizione e/o di servizio oppure una scadenza di consegna e/o di servizio concordata in maniera vincolante venga oltrepassata a causa di eventi di cui sopra in § 6.3, l’Acquirente ha diritto a ritirarsi dal contratto a causa della parte non rispettata dopo la scadenza infruttuosa di una ragionevole proroga.

    Ulteriori rivendicazioni dell’Acquirente, in particolare in merito al risarcimento danni, sono in questo caso escluse, purché il Venditore abbia adempiuto al suo obbligo di informazione di cui sopra.

    Le normative di cui sopra in § 6.4, frasi 1 e 2, valgono conseguentemente se, per i motivi indicati in § 6.3, è oggettivamente irragionevole aspettarsi che l'Acquirente continui ad aderire al contratto anche in assenza di un accordo contrattuale che preveda una data fissa per la consegna dei beni e/o dei servizi.

    6.5

    Nel caso in cui l'Acquirente sia responsabile di un ritardo nella spedizione o nella consegna della merce, il Venditore avrà il diritto di fatturare all'Acquirente i costi aggiuntivi che ne derivano.

    7. Passaggio del rischio

    7.1

    Il rischio accidentale di distruzione o di deterioramento del prodotto viene trasferito al cliente nel momento in cui il Venditore o il rappresentante di commercio da lui autorizzato consegna gli articoli della spedizione al corriere, al trasportatore o ad altra terza parte designata ad eseguire la spedizione. Ciò vale anche in caso di spedizioni parziali o nel caso in cui il Venditore si è assunto la responsabilità di eseguire ulteriori servizi (ad es. spedizione o installazione).

    7.2

    Se la spedizione è ritardata a causa di circostanze imputabili all'Acquirente o se la spedizione delle merci viene effettuata in un secondo momento rispetto alla data di consegna concordata su richiesta dell'Acquirente, il rischio passerà all'Acquirente per la durata del posticipo a partire dalla data in cui viene fornita la notifica di disponibilità di spedizione. Il Venditore ha l’obbligo, su richiesta e a spese dell’Acquirente, di provvedere alla copertura assicurativa richiesta da quest’ultimo.

    7.3

    In assenza di una richiesta specifica da parte dell’Acquirente, le spedizioni non sono assicurate su furto, rottura, trasporto e danni dovuti a incendio.

    Se l’Acquirente richiede la stipulazione di un’assicurazione, questa verrà stipulata a spese dell’Acquirente. L’Acquirente è tenuto a fornire eventuali atti di cooperazione necessari.

    8. Diritto di reclamo per merce difettosa

    8.1

    L’Acquirente ha l’obbligo di ispezionare il prodotto immediatamente dopo la consegna, nella misura in cui ciò sia possibile nel normale svolgimento delle proprie commissioni e, se vengono riconosciuti difetti o mancanze nel prodotto, l’Acquirente dovrà comunicarlo immediatamente al Venditore. Negoziando eventuali reclami sui difetti del prodotto, il Venditore non rinuncia al diritto di obiettare che la denuncia non sia stata effettuata puntualmente, che sia oggettivamente infondata o insufficiente.

    8.2

    Se l’Acquirente tralascia la denuncia, il prodotto si considera accettato, salvo si tratti di un difetto non riconoscibile al momento dell’ispezione. Per il resto sono validi §§ 377 e seguenti del Codice di Commercio (acronimo tedesco: HGB).

     8.3

    Danni evidentemente dovuti al trasporto o altri difetti già presenti e riconoscibili alla consegna devono essere inoltre confermati all’accettazione della consegna mediante una firma sul rispettivo documento di trasporto del corriere. L’Acquirente deve adoperarsi affinché venga fornita una conferma corrispondente.

    8.4

    Il risarcimento avviene, a discrezione del Venditore, attraverso l’eliminazione del difetto dal prodotto oppure attraverso la consegna di un articolo non difettoso. In caso di mancata esecuzione del risarcimento, l’Acquirente ha diritto, a propria discrezione, a ridurre il prezzo o a recedere dal contratto. Il diritto di far valere il risarcimento danni ai sensi del comma 9 di queste condizioni generali di vendita e di trasporto rimane in questo caso intatto.

    8.5

    I diritti al risarcimento per difetti cadono in prescrizione entro un anno dal passaggio del rischio ai sensi del comma 7 di queste condizioni generali di vendita e di trasporto. Ciò non vale nei casi descritti nel comma 9.2. di queste CGVT. Ciò non vale neppure per merci che, in conformità con il loro uso abituale, sono state utilizzate per costruire un edificio e ne hanno causato la difettosità. In suddetti casi vengono applicate le scadenze legali.

    9. Responsabilità

    9.1

    Il Venditore non si assume alcuna responsabilità, in particolare per reclami dell’Acquirente in merito al risarcimento danni o al rimborso spese – indipendentemente dai motivi legali - , e/o in caso di violazione di doveri derivanti dall’obbligazione o da azioni illecite.

    9.2

    La suddetta esclusione di responsabilità non vale:

    - per propria violazione intenzionale o gravemente colposa dei doveri e per violazione intenzionale o gravemente colposa dei doveri da parte di rappresentanti legali o di agenti ausiliari;
    -per la violazione di doveri contrattuali fondamentali; i doveri contrattuali fondamentali sono doveri il cui adempimento influenza il contratto e su cui l’Acquirente ha il diritto di fare affidamento;
    -in caso di infortunio corporale, di vita e di salute anche attraverso rappresentanti legali e agenti ausiliari;
    -in caso di ritardo, se era stata concordata una data di consegna o di prestazione fissa;
    - nel caso in cui il Venditore abbia assunto la garanzia della qualità dei beni o del buon esito dei servizi, o nel caso in cui abbia assunto un rischio di approvvigionamento;
    - in caso di responsabilità ai sensi della legge sulla responsabilità dei prodotti (Product Liability Act) o altre responsabilità obbligatorie per legge.

    9.3

    Nel caso in cui il Venditore o il suo agente ausiliario sia colpevole solamente di lieve negligenza e se non sussiste nessun caso del suddetto comma 9.2, trattini 1.,3.,4.,5. e 6., il Venditore sarà responsabile anche della violazione di doveri contrattuali fondamentali in quantità limitata ai danni prevedibili al momento della stipula del contratto oppure ai danni tipici del contratto.

    9.4

    Il Venditore declina qualsiasi responsabilità che vada oltre a quanto descritto sopra.

    9.5

    Le esclusioni o limitazioni di responsabilità ai sensi dei suddetti comma 9.1 fino a 9.4 e 9.6 sono valide allo stesso modo a favore di dipendenti esecutivi e non esecutivi e di altri agenti ausiliari, nonché a favore dei subappaltatori del Venditore.

    9.6

    Se all’Acquirente spettano diritti al risarcimento danni ai sensi del comma 9, questi cadono in prescrizione al termine del periodo di prescrizione valido per i diritti alla garanzia sui difetti, rispettivamente ai sensi del comma 8.4 e 9.2 di queste CGVT.

    9.7

    Un’inversione dell’onere della prova non è collegato alle disposizioni di cui sopra.

    10. Divieto di cessione

    L’Acquirente può cedere crediti nei confronti del Venditore solo tramite il preventivo consenso scritto del Venditore. Tale riserva di consenso non vale in relazione a rivendicazioni del prezzo d’acquisto e ad altre rivendicazioni pecuniarie.

     

    11. Giurisdizione e diritto applicabile

    11.1

    Se l’Acquirente è un commerciante, l’unica giurisdizione competente anche per assegni e cambiali è la sede del Venditore. Il luogo di giurisdizione rimane lo stesso se l’Acquirente non possiede alcuna giurisdizione generale nella Repubblica Federale Tedesca al momento dell’avvio di un processo legale. Il Venditore ha tuttavia il diritto di fare appello a qualsiasi tribunale legalmente competente.

    11.2

     

    Si applicano le leggi della Repubblica Federale Tedesca, ad esclusione della convenzione sulla vendita internazionale di beni delle Nazioni Unite (CISG).

    inVENTer GmbH – Ortsstraße 4a – 07751 Löberschütz

  • Condizioni di vendita e di consegna dell’azienda inVENTer GmbH per contratti con utenti (valide dal 01.07.2015)

    1. Ambito di validità
    Le presenti condizioni generali di vendita e di consegna (in seguito „CGVC“) dell´azienda inVENTer GmbH (in seguito „Venditore“) sono valide esclusivamente nei confronti di utenti ai sensi di § 13 del Codice Civile Tedesco (acronimo tedesco: BGB), ovvero persone fisiche che non acquistano beni principalmente nell´esercizio delle loro attività commerciali o delle loro attività professionali (in seguito „Acquirente“). Le presenti CGVC valgono per tutti i contratti stipulati tra il Venditore e l’Acquirente concernenti la fornitura di prodotti. Condizioni differenti da parte dell’Acquirente che il Venditore non abbia espressamente riconosciuto non sono vincolanti per il Venditore, anche se quest’ultimo non le contraddice espressamente.

    2. Offerta, stipula del contratto, caratteristiche, consulenza
    2.1 
    Le offerte del Venditore non sono vincolanti e rappresentano semplicemente un invito all’Acquirente a presentare un’offerta, a meno che il Venditore non abbia espressamente definito per iscritto tali offerte come vincolanti. 

    2.2 
    Un contratto vincolante viene stipulato solo attraverso la conferma dell’ordine da parte del Venditore oppure tramite l’esecuzione dell’ordine, ovvero di norma la consegna del prodotto. L’Acquirente è vincolato alla sua offerta per sette giorni a partire dalla data di presentazione di quest’ultima. Se il Venditore non accetta l’offerta, ciò sarà considerato come un rifiuto dell’offerta dell’Acquirente.

    2.3
    Dimensioni, pesi, immagini, illustrazioni e altri documenti appartenenti alle offerte non vincolanti del Venditore rimangono proprietà del Venditore stesso.

    2.4
    Riferimenti a norme, regolamenti o dati tecnici simili, descrizioni e illustrazioni dei prodotti in offerte e opuscoli sono da considerarsi come una semplice descrizione delle prestazioni e non come una rappresentazione delle caratteristiche dovute dal Venditore.

    2.5
    Informazioni e consulenze in merito ai prodotti del Venditore vengono fornite esclusivamente in base alle precedenti esperienze del Venditore. I valori qui indicati sono da considerarsi valori medi. Tutte le informazioni sui prodotti, in particolare le immagini, le illustrazioni, i dati relativi alle dimensioni e ai servizi contenuti nelle offerte e negli opuscoli del Venditore, nonché altre indicazioni tecniche, sono da considerarsi come valori medi approssimativi.

    2.6
    Le proprietà dei campioni di prova e dei modelli messi a disposizione diventano parte del contratto solo se concordato espressamente per iscritto.

    3. Consegna
    3.1 
    Termini e scadenze di consegna vincolanti devono essere concordati espressamente per iscritto. In caso di tempi o scadenze di consegna non vincolanti o approssimativi (ca., indicativamente, etc.), il Venditore si impegna a fare il possibile per rispettare tali termini e scadenze.

    3.2
    Scadenze di consegna concordate per iscritto hanno inizio con la ricevuta della conferma dell’ordine presso l’Acquirente, tuttavia non prima che tutti i dettagli dell’ordine siano stati chiariti e tutte le altre condizioni a cui l’Acquirente deve ottemperare siano state rispettate; lo stesso vale per le date di consegna. Sono ammesse consegne prima della scadenza del tempo di consegna. 

    3.3
    Se il Venditore ritarda nella consegna, l’Acquirente può fissare una proroga commisurata e retrocedere in parte o totalmente dal contratto dopo la scadenza infruttuosa di tale proroga. Richieste di risarcimento danni a causa di spedizioni posticipate oppure a causa di inadempimento – a prescindere dal motivo – possono essere effettuate solo secondo le direttive del regolamento descritto nella cifra 5.

    4.Condizioni di pagamento
    4.1
    Qualora con l’Acquirente non sia stato concordato altro per iscritto, il prezzo d’acquisto netto (senza detrazioni) diventa immediatamente esigibile al momento del ricevimento della fattura da parte dell’Acquirente.

    4.2
    L’Acquirente sarà considerato inadempiente del pagamento del prezzo d’acquisto, anche senza previa sollecitazione da parte del Venditore, se l’Acquirente non versa il prezzo d’acquisto entro 30 giorni dalla data di scadenza e ricevimento della fattura o entro una scadenza di pagamento equivalente, a condizione che il Venditore abbia informato l’Acquirente di tali conseguenze nella fattura o nella scadenza di pagamento. In caso di inadempienza del pagamento da parte dell’Acquirente, il Venditore ha diritto di esigere un interesse del 5% sul tasso di interesse di riferimento della Banca Centrale Europea (BCE) a decorrere dalla data in questione. Il Venditore si riserva il diritto di fornire prove di maggiori perdite.

    4.3
    L’Acquirente ha diritto alla compensazione solo se le contropretese sono state accettate da un’autorità giudiziaria, se sono state riconosciute dal Venditore, se sono incontestate oppure se per contropretese si intendono costi per l’eliminazione di difetti o costi aggiuntivi di completamento. L’Acquirente è autorizzato a esercitare il diritto di ritenzione solo se la sua contropretesa si basa sul medesimo contratto d’acquisto.

    5. Responsabilità
    5.1
    Il Venditore non si assume alcuna responsabilità, in particolare per reclami dell’Acquirente in merito al risarcimento danni o al rimborso spese – indipendentemente dai motivi legali - , e/o in caso di violazione di doveri derivanti dall’obbligazione o da azioni illecite. 

    5.2
    La suddetta esclusione di responsabilità non vale:
    - per propria violazione intenzionale o gravemente colposa dei doveri e per violazione intenzionale o gravemente colposa dei doveri da parte di rappresentanti legali o di agenti ausiliari;
    -per la violazione di doveri contrattuali fondamentali; i doveri contrattuali fondamentali sono doveri il cui adempimento influenza il contratto e su cui l’Acquirente ha il diritto di fare affidamento;
    -in caso di infortunio corporale, di vita e di salute anche attraverso rappresentanti legali e agenti ausiliari;
    -in caso di ritardo, se era stata concordata una data di consegna o di prestazione fissa;
    - nel caso in cui il Venditore abbia assunto la garanzia della qualità dei beni o del buon esito dei servizi, o nel caso in cui abbia assunto un rischio di approvvigionamento; 
    - in caso di responsabilità ai sensi della legge sulla responsabilità dei prodotti (Product Liability Act) o altre responsabilità obbligatorie per legge.

    5.3
    Nel caso in cui il Venditore o il suo agente ausiliario è colpevole solamente di lieve negligenza e se non sussiste alcun caso del suddetto comma 5.2, trattini 1.,3.,4.,5. e 6., il Venditore sarà responsabile anche della violazione di doveri contrattuali fondamentali in quantità limitata ai danni prevedibili al momento della stipula del contratto oppure ai danni tipici del contratto.

    5.4
    Il Venditore declina qualsiasi responsabilità che vada oltre a quanto descritto sopra.

    5.5
    Le suddette esclusioni o limitazioni di responsabilità sono valide allo stesso modo a favore di dipendenti esecutivi e non esecutivi e di altri agenti ausiliari, nonché a favore dei subappaltatori del Venditore.

    5.6
    Un’inversione dell’onere della prova non è collegato alle disposizioni di cui sopra.

    6. Riserva di proprietà
    6.1
    Il Venditore riserva la proprietà sulla merce (merce riservata) fino al pagamento completo del rispettivo prodotto.

    6.2
    L’Acquirente ha l’obbligo di informare il Venditore di qualsiasi accesso da parte terzi e in particolare delle misure di esecuzione forzata. L’Acquirente dovrà rimborsare al Venditore tutti i danni e le spese derivanti dalla violazione colposa di tale obbligo e dagli interventi necessari contro accessi da parte di terzi.

    7. Diritto applicabile
    Per tutti i rapporti legali tra l’Acquirente e il Venditore si applicano le leggi della Repubblica Federale Tedesca, ad esclusione della convenzione sulla vendita internazionale di beni delle Nazioni Unite (CISG).

    inVENTer GmbH – Ortsstraße 4a – 07751 Löberschütz

Entdecken Sie die Multi-Zonen Steuerung

Entdecken Sie die Multi-Zonen Steuerung

Così funziona la ventilazione geniale

Scoprite di più su inVENTer Guida alla ventilazione

Leggete avanti

×